Cerca nel blog

08 mar 2011

8 marzo 2011 - Donna -

Donna,

l’origine

la madre

la bambina

l’infausta

l’amata.

Il dolce tremore.

Il ricordo impreciso

in un racconto indelebile.

Un sorriso ironico.

La fragranza irriverente di

lacrime infrante.

Donna

risveglio

gioia

rudimento

nostalgia.

Mare di solitudini.

Crepuscolo di follia.

Legno umido.

Fumo d’incenso.

Londra in metropolitana.

Donna

fomento

angoscia

arroganza

amplesso.

Donna

confusione.

Donna

orgoglio.

Un bianco e nero inenarrabile,

perversione in un pensiero stupendo.

Distesa di libri

in stanze vuote

di case abbandonate.

Delirio compiaciuto.

Consumata, dissipata, viva.

Donna

Deliziosa Donna,

frutto del suo Sentire,

predisposta nel divenire…

lasciati perlustrare

fatti prosciugare

accettati

accogliti

posizionati

e poi abbandonati…

Abbandona le imprecisioni

i finti preconcetti

le frottole prestabilite.

Entra ed immergiti

lentamente

lasciati scaldare

ripetutamente

dal fuoco che brucia

attimi di noi

per dar vita

a questo nostro Amore.

Nessun commento: